Meteoclima

Portale di meteorologia e climatologia

Venerdì, 22 Settembre 2017 00:00

Confermando l’importanza del Jet Stream, prosegue l’invadenza del flusso autunnale con un autunno astronomico sempre più in recrudescenza pluviometrica. Inverno in anticipo stagionale In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Confermando l’importanza del Jet Stream, prosegue l’invadenza del flusso autunnale con un autunno astronomico sempre più in recrudescenza pluviometrica.

Come sempre il clima e la meteorologia è seria ricerca scientifica e dopo tanto catastrofismo GW esaltato in questi scorsi mesi di siccità e caldo, ecco ora il rovescio della medaglia, con temperature sottomedia e frequenti precipitazioni.

I fautori della grande bufala mediatica dell’AGW (riscaldamento globale antropico) di certo non si aspettavano questo drastico cambio di rotta atmosferica e dopo una evidente carenza precipitativa, siamo entrati in una pressante incidenza pluviometrica.

Come sempre l’artefice del cambio meteorologico in persistenza è sempre la Corrente a Getto della libera atmosfera, che ora tende a insistere con configurazioni più marcatamente autunnali, che hanno completamente stravolto buona parte del mese di settembre

.

Dopo il miglioramento di mercoledì 20 e giovedì 21 con massime in media ma minime basse, rientrerà una moderata ondulazione del Jet Stream nel fine settimana, con una azione retrograda di cut-off ( onda ciclonica in quota semistazionaria) con annessa aria fredda nordorientale, per cui aspettiamoci una nuova diminuzione termica significativa.

Nuvolosità venerdì 22 su Liguria e Alta Toscana in avvicinamento ulteriore da ovest, con nel weekend una maggiore copertura nuvolosa al Centronord con precipitazioni domenica che si enfatizzeranno sparse, ma pronte ad avere una nuova enfasi ad inizio settimana sempre per la depressione stazionaria in affondo con ulteriore onda di Rossby e precipitazioni per martedì.

Sempre l’onda stazionaria di aria fredda e instabile in quota si posizionerà a metà settimana sul Centro Italia con altre piogge e temporali che di seguito per venerdì si porteranno al Sud e Adriatiche centrali, mentre dall’Oceano avanzera’ una nuova depressione oceanica.

Un temporaneo miglioramento atmosferico sembra atteso fra sabato 30 settembre e il 1° di ottobre, ma con l’avvicinamento rapido di nuove due depressioni all’Italia nella prima settimana di ottobre,favorito da due circolazioni depressionarie significative, una oceanica da ovest-nordovest e una di aria energica artica da nordest dall’area Scandinavo-russa.

Per concludere direi una palese conferma del cambio in persistenza del Jet Stream anche sospinto da nuovi picchi del Tides, attesi per il 5/6 e 19 di ottobre, con il significativo strong Tides del 3/4 di novembre. Il successivo very strong Tides è atteso per il 4 dicembre dove sicuramente l’inverno meteorologico inizierà a fare sul serio e si esalterà con nuovi peggioramenti marcatamente invernali.

Roberto Madrigali

Ricercatore indipendente

Esperto Clima e meteorologia

(Team explora-Club internazionale Aurelio Péccei / Green age- Sapienza di Roma Scienza della Terra)

Letto 1153 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Settembre 2017 09:24

Supporta MeteoClima.net

Donate using PayPal
Amount:
Un tuo piccolo contributo volontario sulla diffusione della ricerca sul scienza del clima e della meteorologia. Grazie ;)

Libro Sulla Tesi Madrigali e Scoperta Rivoluzionaria

Osservatorio Astronomico di Grosseto

Energia & Clima

Clima/Glaciologo-geologo