Meteoclima

Portale di meteorologia e climatologia

Lunedì, 03 Ottobre 2016 00:00

La forza gravitazionale incentivata dal picco new moon apre un autunno vestito invernale In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

La presenza del picco gravitazionale correlato al new moon del 1° di ottobre apre le danze atmosferiche riguardo un inizio autunno "invernale".

Siamo entrati di calendario dal 23 settembre nell'autunno meteorologico ma il periodo stagionale sta accelerando verso una generale configurazione del Jet Stream (fluido d'aria) più a caratteristiche invernali, complice come sempre il disturbo operato dal Tides.

Osservando il prestigioso modello matematico del centro europeo di Reading (ECMWF) si palesa una marcata accelerazione del flusso troposferico a caratteristiche più invernali che autunnali, per una porta aperta verso il grande Nord e l'Artico Russo.

Una configurazione del Jet stream in arrivo per la settimana entrante, che ci avvierà verso varie azioni perturbate, ma con alimentazione di base artico-marittima e continentale, che genererà precipitazioni, neve e temperature in decisa flessione.

Sotto la spinta del picco del Tides, disturbo che si propagherà ulteriormente in Troposfera, con la formazione di prima onda di Rossby ciclonica in arrivo dalla Scandinavia che sfilerà con il minimo in quota dal Nordest, zone interne e Adriatiche verso sudest lunedì.

 

Ma la situazione configurativa vedrà una interferenza notevole che continuerà a incentivare un respiro artico marittimo e continentale in Europa, per una zona di alta pressione in quota con i massimi fra la Scandinavia e il mare del Nord.

Nuovo corridoio artico a metà settimana, con la discesa di nucleo depressionario ancora più freddo, che si localizzerà appena a nordest dell'Italia, generando una confluenza di aria artica e flusso umido oceanico.

La genesi sarà l'incremento di estesa nuvolosità e precipitazioni esaltarsi specie dal giovedì sullo Stivale, in marcato incremento verso il fine settimana dal venerdì, con isoterme fredde per la stagione che scivoleranno da oriente con valori anche di -4° a 1300/1400 mt di quota, portando temperature di 0° anche verso il nordest e una generale flessione termica sull'Italia, meno marcata sulle Isole.

Ulteriore recrudescenza invernale con precipitazioni per la successiva settimana di ottobre fra lunedi 10 e martedì 11, con l'ingresso di isoterme basse per la stagione al centro-nord (0°/+2°) con valori decisamente invernali appena ad oriente dello Stivale.

Sarà una configurazione troposferica (Jet Stream-corrente a getto) decisamente invernale, per una elevazione di alta pressione oceanica protesa verso nordest, in direzione dell'Artico russo, con alimentazione di depressioni gelide per la stagione in scivolamento appena ad est della Scandinavia verso sud-sudovest, con curvatura di ritorno da ovest-sudovest in area italica.

In sintesi finale, arrivo di azione del Jet Stream a caratteristiche  invernale che in pieno inverno avrebbe favorito neve e gelo su buona parte dello Stivale, ma che comunque incentiverà in questa partenza autunnale di inizio ottobre, pioggia, neve sui rilievi e temperature sottomedia, alla faccia delle proiezioni catastrofiste di autunno caldo e siccitoso.

Roberto Madrigali

ricercatore indipendente

esperto clima e meteorologia

 

 

 

Letto 1008 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Ottobre 2016 09:04

Supporta MeteoClima.net

Donate using PayPal
Amount:
Un tuo piccolo contributo volontario sulla diffusione della ricerca sul scienza del clima e della meteorologia. Grazie ;)

Libro Sulla Tesi Madrigali e Scoperta Rivoluzionaria

Osservatorio Astronomico di Grosseto

Energia & Clima

Clima/Glaciologo-geologo

WORLD METEOROLOGY AND CLIMATE