Meteoclima

Portale di meteorologia e climatologia

Previsioni Italia (4)

Situazione e previsione:

 

La situazione atmosferica vede un periodo stabile di breve durata in area italica, con un rialzo delle temperature sopramedia ma non eclatanti, sia per la breve durata dell’alta pressione, sia per l’alimentazione moderata afromediterranea che viene ad esaurirsi in questo ultimo fine settimana di Agosto.

 

Nella prossima settimana la componente a getto (Jet Stream) rientrerà invadente sull’area euro mediterranea, dove demolirà velocemente l’alta pressione in quota presente fra l’Italia e l’area Balcanica, costruendo un peggioramento marcato autunnale che porterà rapidamente sottomedia i valori delle temperature sullo “Stivale”.

 

Ancora una volta il Tides sarà l’artefice di questo cambio meteorologico in arrivo sull’area euro mediterranea, poiché proprio nei primi giorni di settembre avremo il nuovo picco del Tides, che genererà il progressivo disturbo sul flusso Troposferico, con declino ufficiale dell’estate 2015.

 

In questo ultimo scampolo estivo, rientra un JS favorevole a concedere l’ultimo weekend di questa estate 2015 poiché il prossimo sarà decisamente compromesso da condizioni meteorologiche peggiorative tipiche di un periodo autunnale avanzato.

 

Avremo dunque nel corso della prima settimana di settembre (ingresso dell’autunno meteorologico) una graduale intensificazione di nuvolosità e fenomenologia precipitativa, associata a venti in rinforzo e crollo delle temperature, che da un sopramedia si porteranno velocemente ad un deciso sottomedia, specie alla fine della prima decade del mese.

 

Naturalmente sarà da monitorare attentamente lo sviluppo di fenomenologia localmente intensa per autorigeneranti (molto pericolosi, vedi i locali ma devastanti 320 mm di acqua fra Grosseto e Siena) e precipitazioni abbondanti che saranno esaltati sui versanti esposti alle correnti divergenti sudoccidentali.

 

Con questo cambio del Tides avremo quindi il brusco processo degenerativo atmosferico, che decreterà in maniera ufficiale, la conclusione della stagione estiva 2015, anche se non mancheranno successivamente, brevi periodi di stabilità atmosferica con massime gradevoli ma con minime in decisa flessione.

 

 

 

 ANALISI e PREVISIONE:  Campo depressionario intenso per la consueta insistenza della ingerenza del JS, assai  invadente rispetto ad anni passati,  per un nuovo periodo climatico comandato dalla forza gravitazionale che ha avuto un altro picco significativo, favorendo il disturbo in azione sul Polar Vortex e Jet Stream (ricerca scientifica docet).  NUOVO peggioramento con aria FREDDA POLARE che sta entrando nuovamente ad ovest della Sardegna, favorendo un respiro sudoccidentale con aria umida e tempo piovoso autunnale, con temperature che si mantengono sovente miti, per l'azione del JS che PER IL MOMENTO contribuisce a richiamare masse di aria miti ma umide sull'Italia, con tempo grigio e piovoso, alternato a brevi pause stabilizzanti. Aspettiamoci nuove piogge in questi giorni con avvicinamento di depressione sul mediterraneo per il weekend, con circolazione favorevole a precipitazioni più diffuse e attive ma non di forte intensità. Questa depressione sarà la responsabile del primo richiamo artico sull'Italia in arrivo intorno il 6/8 di Dicembre, per cambio di circolazione atmosferica e blocking, innescato dal TIDES. Arrivo di prima fase fredda invernale significativa!

. Una considerazione: EFFETTO TROPICALIZZAZIONE una informazione climatica fantasiosa e scorretta! non abbiamo una risalita della fascia subtropicale generalizzata dovuta ad un GW fantasioso, ma solo un processo di sempre più ingerenza ed invadenza dell'aria fredda verso SUD, con conseguente maggiore contrasto e energia potenziale. In più spieghino i mass-media e presunti esperti sul clima, come fa ad esserci una tropicalizzazione del clima con aumento del pack ANTARTICO e ARTICO dovuto ad aria sempre più fredda ai Poli e sempre più frequenti incursioni di aria fredda e molto fredda artica verso SUD! esatta informazione climatica ai minimi storici sui massmedia ed ecco perché urge una maggiore informazione e cultura nelle scuole e processo di sensibilizzazione corretta informativa sui massmedia.

 

Roberto Madrigali

team Explora-esperto meteorologia e clima

 

Situazione e previsione: ESTESA depressione presente in Oceano che ha favorito forti venti e tempo perturbato specie sulle Isole Britanniche, sta puntando con una saccatura verso sud e questo genererà una risposta sudoccidentale sull'Italia (prefrontale caldo) con rialzo termico e venti sciroccali in graduale rinforzo, con nubi medio alte stratiformi al Nord e alta Toscana.......inevitabilmente anche per la concomitante di picco del Tides, la saccatura sarà in seguito pilotata verso est, con arrivo di forte peggioramento atmosferico sull'Italia fra 12 /13 ottobre, con copiose precipitazioni per l'alta energia in gioco fra aria polare, subtropicale preesistente e saccatura in quota. In questa settimana in essere evento atmosferico di rialzo termico e venti in rinforzo, con stratificazioni nuvolose in incremento da ovest nel corso della settimana. Dal 12/13 cambio radicale meteorologico con ingresso di saccatura oceanica e aria fredda polare, che sarà foriera di forti precipitazioni ad iniziare dal Nordovest e Tirreniche..........

 

Roberto Madrigali

team explora


 

 

Analisi e previsione: . La forza gravitazionale sta favorendo il proseguimento di una estate non conforme al periodo, con molti alti e bassi atmosferici e pressante instabilità alternata a brevi periodi di stabilità. Non per niente, in questo periodo estivo 2014, sono stati e saranno presenti vari picchi record di picco forza, confermando l'importanza della ricerca e della scoperta del Tides! per cui molta instabilità temporalesca che permarrà sull'Italia specie ore centrali su tutti i rilievi specie del Centro_nord, con disturbi sparsi anche sulle fascie costiere, confermando una situazione estiva decisamente anomala.Per lunedì temporanea stabilità salvo instabilità sui rilieivi Alpi e tutti gli Appennini centro-settentrionali. Da martedì forte peggioramento atmosferico con temporali anche di forte intensità specie Toscana-Lazio in propagamento verso est e sudest sul versante Adriatico. Nuovo peggioramento marcato per una depressione in quota che favorirà sempre molti temporali mercoledì, forti lato Adriatico e variabilità giovedì in miglioramento. Riguardo i soliti commenti sul clima, direi di non farsi illudere da commenti catastrofici considerando gli effetti presunti antropici (AGW) ma ragionando a normali oscillazioni in seno al JS comandate dalla forza gravitazionale e il flusso troposferico, in un contesto generalizzato di processo degenerativo termico (raffreddamento) che sta dando effetti sempre più eclatanti in propagamento dalle alte latitudini. Rammento sempre con decisione, l'Allarmante  situazione di raffreddamento in costante progressione, presente in Antartico, che sta proseguendo senza sosta! e con valori da RECORD!

 

Roberto Madrigali teasm Explora

esperto clima-microclima/analista modelli matematici

Supporta MeteoClima.net

Donate using PayPal
Amount:
Un tuo piccolo contributo volontario sulla diffusione della ricerca sul scienza del clima e della meteorologia. Grazie ;)

Libro Sulla Tesi Madrigali e Scoperta Rivoluzionaria

Osservatorio Astronomico di Grosseto

Energia & Clima

Clima/Glaciologo-geologo